0
Browsing Tag

seo per Etsy

    ETSY ITALIA SEO

    Etsy Italia, Aggiornamento SEO! Etsy Search e l’importanza delle descrizioni naturali!

    Aggiornamento dell’algoritmo di Etsy

    Ciao a tutti! Oggi vi voglio parlare dell’ennesimo aggiornamento dell’ algoritmo di Etsy! Questa settimana Etsy ha annunciato un aggiornamento SEO del sistema di ricerca (Etsy Search) che terrà conto delle parole chiave e delle frasi contenute nelle descrizioni delle inserzioni al momento di classificarle.

    Ma cosa significa?

    In parole semplici, Etsy Search cercherà le parole chiave all’interno della descrizione dell’inserzione e in base alla rilevanza di esse con la ricerca effettuata dall’acquirente si deciderà in quale pagina mostrarla. L’algoritmo avrà ancora più materiale da analizzare per capire quali inserzioni possano essere in prima pagina, permettendo (in teoria) a un maggior numero di acquirenti di vedere i vostri articoli. Di conseguenza, la descrizione, ad oggi, ha la stessa importanza del titolo e dei tag all’interno del SEO.

    Si ritorna al vecchio algoritmo

    Tutto ciò non è nuovo, infatti, quando ho aperto il mio negozio Etsy, ricordo che le parole chiave nelle descrizioni erano molto importanti, era pratica comune ripetere il titolo all’inizio della descrizione e inserire alla fine una lista di parole chiave per rendere i prodotti più rilevanti. Con il tempo Etsy ha deciso di dare meno importanza alla descrizione dell’inserzione ma sembra che ora stia tornando ai vecchi tempi, infatti con il nuovo aggiornamento invita i sellers a includere le parole chiave nella descrizione ma in maniera meno diretta.

    Photo by Merakist on Unsplash

    Come impostarlo

    Cosa significa “meno diretta”? Molto spesso le descrizioni dei nostri prodotti sono un po’ ripetitive, soprattutto se la nicchia è molto specifica e si vendono gli stessi prodotti ma con delle variazioni e tutto ciò che è ripetitivo viene considerato come “robotico” e non piace ad Etsy ma soprattutto non piace a Google.

    Infatti, google evita di mostrare ogni sito che abbia troppe ripetizioni in quanto non le considera scritte da umani, per questo motivo Etsy vuole che i suoi sellers incominciano a scrivere delle descrizioni piu’ originali e diverse tra loro e con l’utilizzo di parole chiave utilizzate nel testo in maniera naturale.

    Photo by J. Kelly Brito on Unsplash

    Come sfruttare il potenziale

    Quindi, per sfruttare tutto questo potenziale di ricerca dobbiamo fare uno sforzo in più per elaborare delle descrizioni funzionali, in seguito vi indico dei consigli su cosa fare e cosa NON fare per usufruire al meglio di questo nuovo aggiornamento:

    1. Cerca di includere le parole chiave rilevanti nelle prime frasi delle descrizioni dei prodotti.
    2. Evita di copiare il titolo parola per parola o di elencare semplicemente le parole chiave principali. Idealmente, bisognerebbe scrivere una o due frasi che includano casualmente alcune delle parole chiave principali in un modo che suoni naturale e organico. Non deve essere robotico.
    3. Includi le informazioni che ritieni importanti e che aiuteranno gli acquirenti a comprendere meglio il tuo prodotto. Che cos’è? Come si usa? Che dimensioni ha? Di che materiale è fatto?
    4. Le parole chiave utilizzate nei titoli, nei tag e nelle categorie dell’inserzione sono ancora essenziali per far trovare l’inserzione agli acquirenti giusti e anche per il SEO.

    Consigli

    Il mio consiglio, come sempre, è quello di studiare le descrizioni di negozi simili al vostro per avere dei riferimenti e in questo modo riuscire ad essere il piu originale possibile nella descrizione, scoprirete sempre che ci sono formulazioni che funzionano meglio di altre. 

    Hai suggerimenti o commenti? Fammi sapere scrivendo un commento!

    Iscriviti al gruppo Facebook ETSY ITALIA per rimanere sempre aggiornato e far parte della community italiana di Etsy: https://www.facebook.com/groups/EtsyItalia

    Guarda i miei video su Youtube: https://www.youtube.com/c/TheRoseMind/videos

    Seguimi su Instagram: @TheRoseMind